SLA (StereoLitographic Apparatus)

Il simbolo della stampante 3D a tecnologia SLA (Stereolitografia) sul sito di MonzaMakers.

La tecnologia SLA (StereoLitographic Apparatus), conosciuta anche come stereolitografia, è un metodo di produzione additiva professionale che utilizza resina liquida per la creazione dei prodotti. Questo materiale ha la capacità di polimerizzare quando esposto alla luce (fotopolimerizzazione): all’interno della stampante 3D si trova una vasca contenente la resina liquida, che viene colpita da un raggio laser proiettato da un sistema di specchi. Al contatto con esso il liquido viene modulato e viene così ricostruita un’immagine raster di una prima sezione dell’oggetto e così via fino alla definizione dell’oggetto finale.

La tecnologia SLA, o stereolitografia, garantisce una prototipazione rapida ad altissima precisione, sia per piccoli che per grandi oggetti. Questo la rende ideale per chi cerca nella stampa 3D un metodo per realizzare prototipi per verifiche estetiche necessarie per un riscontro prima di avviare una produzione di massa; oppure per prove di montaggio e ancora per ottenere dei ‘master’ da utilizzare per la creazione di uno stampo per la replica dell’oggetto.
Per questo la tecnologia stereolitografica può correre in aiuto dei professionisti del settore medico e odontoiatrico, dei professionisti del settore manifatturiero, dei designer, degli artisti, degli ingegneri.

– La tecnologia SLA garantisce estrema precisione sia nella prototipazione rapida di oggetti piccoli, sia in quella di oggetti di dimensioni maggiori;
– i pezzi finiti che escono da una stampante 3D stereolitografica possono per questo essere estremamente dettagliati e accontentare ogni più piccola esigenza;
– i prodotti creati con tecnologia SLA possiedono un’ottima trasparenza;
– la superficie degli oggetti stampati per mezzo della stereolitografia può essere rifinita e verniciata successivamente.

– Si parte con l’idea, ben delineata nella mente del cliente;
– dall’idea si ricava un modello in formato .stl o .obj, che verrà poi trasformato in .gcode dai nostri professionisti. MonzaMakers fornisce anche un servizio esclusivo di modellazione 3D, per chi non fosse pratico o non disponga dei programmi necessari.
– la stampante 3D a tecnologia SLA legge il modello e una piastra forata si abbassa appena al di sotto del livello del liquido della vasca (piena di resina liquida fotopolimerizzabile, per l’appunto);
– un raggio laser viene propagato attraverso un sistema di specchi e, colpendo la resina, scandisce la superficie;
– il fluido viene modulato creando così un’immagine raster della prima sezione dell’oggetto in produzione;
– la piastra si alza quindi, viene effettuata un’ulteriore scansione laser e viene generata una seconda sezione e così via, strato per strato, fino alla definizione dell’oggetto monolitico tridimensionale.

– Standard Resin
– Castable Resin (calcinabile)
– Flexible Resin (flessibile)
– Tough Resin (resistente)

Casa stampata in 3D in 24 ore in Russia | MonzaMakers
Casa stampata in 3D in 24 ore in Russia | MonzaMakers
Casa stampata in 3D in 24 ore in Russia | MonzaMakers
Casa stampata in 3D in 24 ore in Russia | MonzaMakers
Casa stampata in 3D in 24 ore in Russia | MonzaMakers
Casa stampata in 3D in 24 ore in Russia | MonzaMakers
Casa stampata in 3D in 24 ore in Russia | MonzaMakers
Casa stampata in 3D in 24 ore in Russia | MonzaMakers
SLA ultima modifica: 2015-11-18T22:34:35+00:00 da Simone Zanotti