La finalista australiana di Miss Multiverse: “Indosso un vestito stampato in 3D”

Gabrielle Keaton Miss Multiverse: vestito stampato in 3D | MonzaMakers

La finalista australiana di Miss Multiverse: “Indosso un vestito stampato in 3D”

Gabrielle Keaton è una splendida ragazza che vive a Newcastle, nel New South Wales, in Australia. Fa l’attrice, la modella, è laureata in zoologia. Ed è la finalista del suo Paese al concorso di bellezza Miss Multiverse, riservato alle intraprendenti giovani che sognano di entrare nel mondo dello spettacolo e della moda.
Bene. Che c’entra con la stampa 3D? È presto detto. Keaton lo ha annunciato subito, non appena ha conquistato la finale: “In Repubblica Dominicana (dove si terrà l’ultimo atto del concorso, ndr) indosserò un vestito stampato in 3D.
Ed ecco allora che, immediatamente, la Direttrice Nazionale di Miss Multiverse Australia, l’attrice Yolandi Franken si è messa in moto per cercare chi potesse realizzare il vestito stampato in 3D. E la scelta è ricaduta su Erica Gray (CLICCA QUI per la sua pagina Facebook), un’artista specializzata proprio in capi di abbigliamento creati con Additive Manufacturing, che ha lavorato al progetto con l’architetto Zoran Zivanovic: “Siamo entusiasti e onorati di essere stati coinvolti nel concorso Miss Multiverse, specialmente nella creazione dell’abito di Gabrielle Keaton, rigorosamente a tema australiano – hanno dichiarato i due –. La sua produzione è ben avviata”.
Erica Gray 3D artist | Gabrielle Keaton Miss Multiverse: vestito stampato in 3D | MonzaMakers
Insieme, i due, si sono fatti conoscere per la propria abilità nella stampa estrusa a mano libera, nelle tecnologie di stampa 3D, nella lavorazione di materiali sintetici e persino nella Realtà Aumentata.
Il vestito stampato in 3D destinato a Gabrielle Keaton è ispirato alle geometrie della tipica acacia autoctona, del corallo e dei cristalli che si formano nelle grotte australiane. Inoltre i due designer hanno preso spunto anche dalle architetture come quella della Sydney Opera House o del Louis Vuitton Foundation Building.
Partendo da questi riferimenti, Gray e Zivanovic si sono messi all’opera combinando tecniche tradizionali di cucito e tecnologie di produzione all’avanguardia come appunto la stampa 3D. “Il risultato è un vestito stampato in 3D elegante e contemporaneo, un abito costituito da strati di elementi di design scolpiti a mano, elementi modellati a mano con la penna 3Doodled, elementi creati con stampanti 3D e persino una piccola parte che si illumina.
Ora che la curiosità è alle stelle, non resta che attendere di vedere il vestito stampato in 3D che Gabrielle Keaton indosserà nella finalissima in Repubblica Dominicana sabato 18 novembre. Intanto gustatevi le foto di qualche lavoro passato di Erica Gray.
Erica Gray 3D artist | Gabrielle Keaton Miss Multiverse: vestito stampato in 3D | MonzaMakers
Erica Gray 3D artist | Gabrielle Keaton Miss Multiverse: vestito stampato in 3D | MonzaMakers
Erica Gray 3D artist | Gabrielle Keaton Miss Multiverse: vestito stampato in 3D | MonzaMakers
Erica Gray 3D artist | Gabrielle Keaton Miss Multiverse: vestito stampato in 3D | MonzaMakers
Erica Gray 3D artist | Gabrielle Keaton Miss Multiverse: vestito stampato in 3D | MonzaMakers
Erica Gray 3D artist | Gabrielle Keaton Miss Multiverse: vestito stampato in 3D | MonzaMakers
Ti è stato utile questo articolo? L’hai trovato scontato? Hai qualcosa da aggiungere? Condividilo sui social network e/o lascia un commento!
La finalista australiana di Miss Multiverse: “Indosso un vestito stampato in 3D” ultima modifica: 2017-11-15T11:36:05+00:00 da Fabrizio Scalco

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *