3D Hubs Trend Report – 3° trimestre 2017: i dati aggiornati sulla stampa 3D nel mondo

3D Hubs Trend Report

3D Hubs Trend Report – 3° trimestre 2017: i dati aggiornati sulla stampa 3D nel mondo

Mentre i numeri della stampa 3D nel mondo crescono esponenzialmente e costantemente, quello che si evince dal 3D Hubs Trend Report del 3° trimestre del 2017, ovvero quello che si riferisce ai mesi di luglio, agosto e settembre, è che la piattaforma olandese stia perdendo traffico e lavori commissionati. Di seguito tutti i numeri e le analisi sulla stampa e sulle stampanti 3D.

STAMPANTI 3D PROFESSIONALI

Le più apprezzate e le più utilizzate su 3D Hubs

Si parte dalla sfera industriale, o professionale per intenderci: due sono i dati evidenziati dal 3D Hubs Trend Report. Da una parte le stampanti 3D professionali valutate meglio, dall’altra le stampanti 3D professionali più utilizzate. Per quanto riguarda le valutazioni, abbiamo un incredibile pari merito sul podio: le prime tre stampanti 3D hanno ricevuto tutte un punteggio di 5, ovvero il massimo ottenibile. Sono la ProJet 3500 HDMax a tecnologia Polyjet, sempre in cima a questa classifica, la Formiga P 100 a tecnologia SLS e la iSLA-650 Pro a tecnologia SLA.
3D Hubs Trend Report | Industrial 3D printers highest rate | stampa 3D MonzaMakers
Per quanto riguarda le stampanti 3D professionali più usate (cioè quelle a cui gli utenti di 3D Hubs sono ricorsi con più frequenza), invece, in cima alla classifica c’è la Formiga P 110, che con 3.142 utilizzi passa dal secondo al primo posto (nello scorso trimestre era seconda con 3.406, il che dimostra che nel terzo trimestre 2017 meno persone si sono affidate a 3D Hubs rispetto al trimestre precedente). Il podio è completato dalla HP Jet Fusion 3D 4200 (2.952 utilizzi) e dalla SPro 230 (901 utilizzi). Nello scorso trimestre la terza stampante più utilizzata, la ProJet 3000 HD, venne usata ben 2.891 volte.
3D Hubs Trend Report | Most Used Industrial Printers | stampa 3D MonzaMakers

STAMPANTI 3D DESKTOP

Le più apprezzate, le più utilizzate, le più vendute

Il 3D Hubs Trend Report affronta poi le stampanti 3D desktop, analizzando tre dati: le stampanti 3D con valutazioni più alte, le stampanti 3D più utilizzate e le stampanti 3D più vendute nello scorso trimestre.
In vetta alla classifica delle più apprezzate c’è la Original Prusa i3 MK2S a tecnologia FDM (Fused Deposition Modeling) con 4.89, una media tra le 356 recensioni ricevute. Al secondo posto c’è la sua cugina Original Prusa i3 MK2 (che era prima un trimestre fa) con una media di 4.88 tra le 904 recensioni ricevute, mentre il ‘bronzo’ se lo mette al collo la Zortrax M200 (era seconda) con 4.87 di media tra le 256 recensioni ricevute.
3D Hubs Trend Report | Highest Rated Desktop 3D Printers | stampa 3D MonzaMakers
Il dato sulle stampanti 3D desktop a cui gli utenti di 3D Hubs fanno più ricorso svela un cambio di rotta: la tecnologia SLA (Stereolitografia), un trimestre fa vincente sulla FDM, si fa superare di nuovo: al primo posto c’è la Original Prusa i3 MK2 con ben 11.516 stampe effettuate, seguita da quella che fu prima, la Form 2 (unica SLA nelle prime 10) con 10.819 stampe. Terzo posto – ed è una conferma – per la ‘nostra’ FlashForge Creator Pro con 6.624 lavori effettuati. Il dato della terza classificata è più o meno identico (diminuzione di 100 stampe), ma il calo è più consistente per le prime due, con una diminuzione di circa 7mila stampe.
3D Hubs Trend Report | Most Used Desktop 3D Printers | stampa 3D MonzaMakers
Infine la questione delle vendite. Al primo posto del 3D Hubs Trend Report di questo trimestre si attesta una stampante 3D desktop che è una new entry: la Wanhao Duplicator 7, che grazie a un tasso di crescita del 166,7% scalza la Original Prusa i3 MK2S, che con un tasso di crescita del 64,6% perde non una, ma due posizioni, classificandosi terza alle spalle della ex terza, ora divenuta seconda, la Creality CR-10 (tasso di crescita 86,7%).
3D Hubs Trend Report | Trending Desktop Printers | stampa 3D MonzaMakers

AZIENDE PRODUTTRICI

La diffusione delle 'case madri', dei singoli modelli di stampanti 3D, la distribuzione per macro-regioni

Parliamo ora di brand. O se preferite di ‘case madri’. Il grafico qui sotto mostra come a farla da padrona sia di nuovo la Ultimaker, in dotazione al 10,10% degli stampatori 3D. Ottima percentuale anche per la Prusa (7,10%), seguita dalla FormLabs, la prima non FDM, che guadagna una posizione attestandosi al 5,20%. Seguono, appaiate, la MakerBot e la sua ‘gemellina’ cinese FlashForge (4,9%). Al sesto posto la Wanhao (3,8%), e poi la Zortrax (3,6%), la Stratasys (3,1%), la 3D Systems (2,9%) e altre con percentuali sempre più basse fino a un generico ‘altri’ che comunque riguarda una grandissima fetta di mercato, il 49,6%.
3D Hubs Trend Report | 3D printing manufacturer distribution | stampa 3D MonzaMakers
E dopo la distribuzione delle ‘case madri’, passiamo ad analizzare la distribuzione dei singoli modelli di stampanti 3D. Nessuna novità ai piani alti della classifica con la Original Prusa i3 MK2 posseduta dal 4,6% degli stampatori 3D (percentuale in crescita, nello scorso trimestre era 4,4%). È seguita dalla Form 2, una new entry nel podio (3,8%), e dalla Ultimaker 2 che perde una posizione e qualche decimale percentuale (da 3,9% a 3,6%). Quarta la Zortrax M200, che un trimestre fa era terza.
3D Hubs Trend Report | 3D printers models distribution | stampa 3D MonzaMakers
Il 3D Hubs Trend Report prosegue con un’analisi geografica: vengono distinte 7 marco-regioni (Europa, Nord America, Sud America, Asia-Oceania, America Centrale, Caraibi e Africa) e per ognuna di esse viene stilata la classifica delle stampanti 3D più diffuse. Partiamo dall’Europa: nel Vecchio Continente si conferma leader la Ultimaker 2, ma la perdita percentuale è costante (da 8,4% del 1° trimestre 2017 a 6,5% del 2°, fino all’attuale 6,3%), ed è ora tallonata sempre dalla Zortrax M200 (5,6%). In Nord America domina… il fai da te casalingo! La Original Prusa i3 MK2 è la più diffusa (5,0%, era a 4,7% e quindi è in crescita), ma seguita a brevissima distanza dalla cinese FlashForge Creator Pro (4,8%, in crescita). FlashForge Creator Pro che – come nel 3D Hubs Trend Report del 2° trimestre 2017 – invece non ha rivali in Sud America, dove si piazza in testa, tuttavia crollando nelle percentuali (da 8,8% a 5,2%), ma il dato che più impressiona è la perdita di terreno rispetto alla seconda classificata, ovvero la Ultimaker 2: prima il gap era di 3,5 punti percentuali, ora si parla di frazioni di decimale (è a 5,2% anche la Ultimaker 2). Nella zona Asia-Oceania, come prevedibile, ‘vince’ la FlashForge Creator Pro (ma perda: dal 6,2% al 5,6%); in America Centrale la Robo 3D R1 (6,9%) che scalza la Zortrax M200, ora terza dietro anche alla Original Prusa i3 MK2; nei Caraibi la Original Prusa i3 MK2 (18,2%); e in Africa il terzetto Zortrax M200, Original Prusa i3 MK2 e Form 2, tutte a 4,8%.
3D Hubs Trend Report | 3D printers region distribution | stampa 3D MonzaMakers
3D Hubs Trend Report | 3D printers region distribution | stampa 3D MonzaMakers

TECNOLOGIE E MATERIALI

Le città più attive, i Paesi con più stampatori 3D

Introdotta per la prima volta nel 3D Hubs Trend Report del 2° trimestre 2017, anche in questa nuova edizione c’è l’analisi della diffusione delle tecnologie di stampa 3D. La FDM si attesta ancora al primo posto con il 61% (era al 63,9% lo scorso trimestre): è la tecnologia usata dai makers (a parte eccezioni che scelgono la SLA), è la più consumer e quindi è giusto così. Al secondo posto non troviamo più la accoppiata SLA + DLP (vengono accorpate in un’unica categoria), bensì la SLS (sinterizzazione laser) a cui viene accorpata la MJF con il 17%; al terzo posto, c’è proprio la SLA + DLP (15%), seguita dalla PolyJet (3%), dalla CFF (2%), dal Material Jetting (1%) fino alla sinterizzazione dei metalli (1%).
3D Hubs Trend Report | 3D printers technologies trending | stampa 3D MonzaMakers
Il focus del report passa poi alla FDM. Per quanto riguarda i materiali, il PLA (acido polilattico) è tuttora il più utilizzato (32%), seguito dall’ABS (14%), dalla resina standard (8%) e dal poliammide (Nylon) (8%).
3D Hubs Trend Report | 3D printer materials trending | stampa 3D MonzaMakers
C’è anche un’analisi più curiosa che riguarda i colori più utilizzati per stampare in 3D. Il nero domina con il 36% (in crescita, era al 32%), ben 17 punti percentuali sopra al suo alter ego bianco. Segue il blu con il 5%, il rosso e il grigio con il 4%; arancio, verde, argento e trasparente con il 2%; il giallo con l’1%. Infine c’è un 23% di ‘altro’.
3D Hubs Trend Report | FDM 3D printer trending colors | stampa 3D MonzaMakers

DATI GEOGRAFICI

Le città più attive, i Paesi con più stampatori 3D

Concludiamo con la geografia. Ormai da 3 trimestri, quando ovvero apparve Milano per l’ultima volta, non c’è una rappresentante italiana nella top ten delle città con più stampatori 3D attivi. New York (ora seconda) viene superata da Londra al primo posto, con Amsterdam che dal terzo posto precipita fuori classifica: sul gradino più basso del podio c’è Dallas. Quarto posto per Melbourne, che supera Parigi (quinta). Grande presenza del Canada, che in top ten piazza Edmonton (sesta), Montreal (ottava) e Vancouver (nona). Settimo posto per la capitale neozelandese Auckland. Decimo per San Francisco.
A livello di nazioni gli Stati Uniti non hanno pari: qui c’è il 39,6% degli stampatori totali (in perdita, era 44,7%). Segue il Regno Unito (12,1%), i Paesi Bassi (6,7%), l’Australia (6,5%, in crescita di 2 punti percentuali), la Germania (6,5%), il Canada (6,1%), la Francia (3,7%), Singapore (2,9%), l’Italia che perde una posizione (ma rimane costante all’1,6%), la Spagna (1,3%) e il Belgio (1,3%).
3D Hubs Trend Report | 3D printers cities distribution | stampa 3D MonzaMakers
3D Hubs Trend Report | 3D printers countries distribution | stampa 3D MonzaMakers
E ora arrivederci al prossimo 3D Hubs Trend Report.

Scarica la versione originale in PDF del 3D Hubs Trend Report

Ti è stato utile questo articolo? L’hai trovato scontato? Hai qualcosa da aggiungere? Condividilo sui social network e/o lascia un commento!
3D Hubs Trend Report – 3° trimestre 2017: i dati aggiornati sulla stampa 3D nel mondo ultima modifica: 2017-11-04T14:11:35+00:00 da Fabrizio Scalco

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *