Lissone è Mobile e Un posto a tavola: al via il Fuorisalone brianzolo

Presentazione dei due progetti del Fuorisalone brianzolo: Lissone è Mobile e Un posto a tavola.

Lissone è Mobile e Un posto a tavola: al via il Fuorisalone brianzolo

Nella mattinata del 6 aprile abbiamo partecipato, invitati da APA Confartigianato Milano – Monza e Brianza, alla conferenza stampa di presentazione di due importanti progetti strettamente legati al nostro territorio, e inseriti nel contesto del Fuorisalone brianzolo, che hanno come obiettivo la connessione tra designer, artigiani e commercianti per promuovere le eccellenze manifatturiere locali.
Nella sala conferenze del Belvedere della Reggia di Monza – proprio sopra al Salone delle Feste dove è esposta la Flagellazione di Cristo del Caravaggio e la nostra versione stampata in 3D per non vedenti e proprio di fianco alla XXI Triennale International Exhibition “Design After Design” – sono intervenuti i relatori Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di Commercio Monza e Brianza, Giovanni Barzaghi, presidente di APA Confartigianato Milano – Monza e Brianza, Carlo Abbà, Assessore alle attività produttive del Comune di Monza, Concetta Monguzzi, sindaco di Lissone.
Logo della Confartigianato, organizzatrice di Lissone è Mobile.
In questo contesto sono stati ufficialmente annunciati i due progetti che compongono il Fuorisalone brianzolo, che fa il paio con quello di Milano, inserito nell’ambito del Salone internazionale del Mobile. Analizziamoli nel dettaglio.

LISSONE È MOBILE

È il progetto che più ci riguarda, per due motivi differenti. Innanzitutto la nostra sede operativa è ubicata proprio a Lissone e in secondo luogo perché abbiamo stampato in 3D il prototipo della prima realizzazione (una credenza) effettuata dall’architetto Mirko Fossati, nonché uno degli ideatori dell’iniziativa.
Questa è solo una delle 20 realizzazioni che faranno parte di “Lissone è Mobile, l’arte del saper fare tra design, artigianato e commercio”. Il nome esteso racchiude l’essenza del progetto, ovvero quello di creare un tessuto tra i diversi professionisti lissonesi del settore dei complementi d’arredo su misura.
Esposte in apposite installazioni posizionate nelle vetrine dei commercianti aderenti anche oltre il termine del Salone del Mobile, le creazioni sfornate dalla ‘Città del Mobile e del Design’ sono la sintesi di 4 ‘mondi’ differenti: il progetto, la produzione, la vendita e la formazione (con la collaborazione dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Meroni”).

UN POSTO A TAVOLA

Durante la settimana del 55esimo Salone del Mobile, questa collezione – composta da 20 realizzazioni – sarà allestita nelle vetrine di 10 negozi e gli interni di 8 ristoranti di Monza. La mise en place è volta a interpretare i diversi modi di stare a tavola ed è nata in occasione di Expo 2015 per mano dei Maestri Artigiani di Monza e Brianza, in collaborazione con designer e architetti.
Presentazione dei due progetti del Fuorisalone brianzolo: Lissone è Mobile e Un posto a tavola.
I due progetti ambiscono a valorizzare una grande eccellenza della Brianza: il mobile, che contribuisce significativamente all’economia del territorio. Come riferito durante la conferenza stampa da Giovanni Barzaghi, infatti: “Il secondo maggiore esportatore di Mobili e Arredamento a livello nazionale è il territorio di Monza e Brianza, che pesa da solo il 9,2% del complessivo (pari cioè a 1,2 miliardi di euro, ndr) per il settore. Ed è per questa ragione che non si può perdere un’occasione potente qual è il Salone del Mobile per far conoscere al mondo l’assoluta eccezionalità della Brianza”.
Presentazione dei due progetti del Fuorisalone brianzolo: Lissone è Mobile e Un posto a tavola.

IL NOSTRO RUOLO

Come è avvenuto per la credenza disegnata da Effemme Competition, i nostri servizi riguardano la prototipazione rapida dei progetti dei designer e degli artigiani brianzoli. Nel caso della credenza abbiamo realizzato il mobile nella sua interezza, ma come già facciamo con produttori del territorio possiamo stampare in 3D anche parti funzionali al mobile finito, come maniglie o pomelli.
Uno dei maggiori campi in cui è richiesta la stampa 3D, infatti, è la produzione su larga scala, che è necessario testare con un prototipo realizzato in tempi brevi prima di venire avviata.
Tutti i nostri prodotti, che siano fabbricati con materiale plastico o resina, possono essere sottoposti a processi di post-produzione e sono completamente verniciabili.
Per la velocità di stampa, la definizione che raggiunge addirittura 32 micron sull’asse delle Z, la resistenza degli oggetti e i costi ridotti rispetto alla prototipazione ‘a mano’, la stampa 3D rappresenta un metodo di produzione additiva innovativo e ormai necessario (o quasi).
Il sindaco di Lissone Concetta Monguzzi alla conferenza stampa del Fuorisalone brianzolo.
Ne siamo ancora più convinti dopo le parole pronunciate dal sindaco di Lissone, Concetta Monguzzi: “Lissone è Mobile è un’ottima definizione del progetto perché indica il movimento che ci sta dietro. Alle spalle abbiamo la una storia ricchissima di produzione che non può certo essere dimenticata. Dal tesoro del passato tramandatoci dai padri fondatori di Lissone dobbiamo volgere lo sguardo in avanti; solo così possiamo migliorare e stare al passo con i tempi per quanto riguarda i metodi di produzione e i materiali”.
Di seguito tutte le informazioni sulla logistica dei due eventi del Fuorisalone brianzolo.
LISSONE È MOBILE

 



Ecco dove trovare a Lissone il complemento d’arredo di “Lissone è Mobile”: da Arosio Bernadel di Arosio Norberto realizzato da Ronzoni Giulio & C. sas, da Arredo Spazio Casa realizzato da Mobilitaly, da Cugini Civati realizzato da Cugini Civati, da Dassi Gino realizzato da SempreLegno, da DECAM by IDeA Interni prodotto da Arr.ti Arosio di Arosio Agostino, da Fratelli Libretti Srl prodotto da AF Design, da La Chiocciola prodotto da Sala Enrico Arredamenti snc, da Artigiani Cerizzi Artandstyle prodotto da Artigiani Cerizzi, da Brussolo Illuminazione prodotto dalla classe 5^ Scuola I.I.S. Meroni, da Galbiati Davide prodotto da Mobilitaly, da Scavolini Store Lissone prodotto da Mobilitaly, da la Pialla Arredamenti prodotto da Mobilitaly, da Lissone Interni prodotto dalla classe 5^ Scuola I.I.S. Meroni, da Tessilform srl prodotto da Mobilitaly, da La Maison Coloniale prodotto da Erba & C. srl.
UN POSTO A TAVOLA

 



Ecco dove trovare a Monza il Posto a Tavola: da Bergomi Lista Nozze, Ottica Riga di Domenico Riga, Profumeria Meroni, Abbigliamento Andros Uomo Moda, Articoli per regalo Pini Geremia, Giotto biancheria per la casa, Cartoleria Loma, Le Melegatto, Tessuti Boneschi, Viganoni Bilance, Il dollaro Ristorante, il ristorante Turné, la pizzeria Cagiada, il ristorante Il Gusto della Vita, il ristorante Angolo del Beato, il ristorante Altrove, il ristorante Alle arcate e presso il ristorante Spalto 10. Tre mise en place saranno inoltre collocate a Monza presso la sede della Camera di commercio di Monza e Brianza in piazza Cambiaghi 9, di Confcommercio in via De Amicis 9 e di Apa Confartigianato in viale Stucchi 64.

 

I posti a tavola esposti: progetto di Cristina Reccagni realizzato da SempreLegno di Lissone, progetto di Elisa Radice realizzato da R.Ely Design di Monza, progetto di Andrea Rossi realizzato da BESTWELLET di Seregno, progetto di Stefano Lampugnani realizzato da Adriano Lampugnani di Seregno, progetto di Alberto Colzani realizzato da Colzani e Vismara Clavicembali di Seregno, progetto di Paolo Perego/UNDERTHERAIMBOW realizzato da Gislon Pubblicità di Lissone, progetto di Vetreria F.lli Paci realizzato da Vetreria F.lli Paci di Seregno, progetto di Maurizio Benedetti realizzato da Rossociliegia di Monza, progetto di Franco De Ponti realizzato da Rastellino Crearredi/Il Cuoio di Walter Bocca/il Piccolo Forno di Bertin Massimo di Seregno, progetto di Marco Sangalli realizzato da Res Artis di Lissone, progetto di COEVO Design realizzato da COEVO Design di Seregno, progetto di Tommaso Letteriello realizzato da Tommaso Letteriello di Lissone, progetto di Luigi Mariani realizzato da Futurproject/TABU di Lissone, progetto di Marcello Paolillo realizzato da Materie Plastiche Paolillo di Palazzolo Milanese, progetto di Laura Ferrario realizzato da Frutti del Fuoco di Monza, progetto di Roberto Galbiati realizzato da Mobilitaly Brianza di Lissone, progetto di Rossella Cini realizzato da CINI srl di Limbiate, progetto di Paolo Perego / UNDERTHE RAINBOW realizzato da Gislon Pubblicità di Lissone, progetto di Fedra Villa realizzato da Fedra Villa Design di Limbiate, progetto di Ivan Romanò realizzato da Ivan Romanò di Cesano Maderno.
Ti è stato utile questo articolo? L’hai trovato scontato? Hai qualcosa da aggiungere? 
Condividilo sui social network e/o lascia un commento!
Lissone è Mobile e Un posto a tavola: al via il Fuorisalone brianzolo ultima modifica: 2016-04-06T16:08:36+00:00 da Fabrizio Scalco

Share this post