Tesla Supercharger, dalle auto allo smartphone grazie alla stampa 3D

Tesla Supercharger è la mini colonna per ricaricare lo smartphone.

Tesla Supercharger, dalle auto allo smartphone grazie alla stampa 3D

Conoscete Tesla Supercharger, la colonnina prodotta per l’appunto dall’azienda creatrice della linea di veicoli elettrici più famosi e venduti al mondo? Serve a ricaricare la macchina, impiegando solo 30 minuti per garantire 170 miglia di autonomia (circa 274 chilometri). In Italia ce ne sono solo una manciata – 11 per la precisione – la più a sud delle quali è posizionata ad Arezzo (nel nord Europa va decisamente meglio, per la cronaca).
Cosa c’entra con la stampa 3D?, vi starete chiedendo. Nulla. O meglio, la colonnina per auto no, ma la sua versione in miniatura sì, eccome. Il tutto grazie a Martin Hansen, un tedesco appassionato di prototipazione rapida nonché fiero guidatore di una Tesla Model S da quando nel 2014 fu impressionato dalle prestazioni della stessa vettura in possesso a un amico. Ne è rimasto talmente stupito in positivo da convincersi in men che non si dica di omaggiare la casa automobilistica di San Carlos, in California.
Il creativo teutonico ha infatti modellato un mini Tesla Supercharger per ricaricare lo smartphone, diviso in 6 parti, completamente stampabile in 3D eccezion fatta per le due sbarre laterali di sostegno (che non sono altro che due tubi di alluminio di 8 millimetri di diametro) e ovviamente per il cavo.
Tesla Supercharger è la mini colonna per ricaricare lo smartphone.
Hansen ha anche girato un video che illustra tutte le fasi della sua creazione. Dalla modellazione 3D con Autodesk Inventor alla stampa in 3D vera e propria effettuata con una Zortrax M200, fino all’incollaggio per ottenere il piccolo Tesla Supercharger finito. Tutti i componenti sono stampati in ABS tranne la scocca esterna bianca, prototipata con tecnologia SLS.
Tesla Supercharger è la mini colonna per ricaricare lo smartphone.
“Ho passato quasi tutto il mio tempo libero alla ricerca di Tesla Motors e la Model S – ha spiegato l’ideatore –. Visitando di nuovo una delle stazioni Tesla Supercharger, l’idea è venuta in mente: la rete Supercharger è la chiave del successo per Tesla, così ho pensato che a ogni proprietario di una macchina elettrica Tesla sarebbe piaciuto avere il proprio Supercharger a casa”.
Tesla Supercharger è la mini colonna per ricaricare lo smartphone.
Tanto di cappello al signor Martin Hansen per due motivi. In primis perché questo è il suo primissimo lavoro di stampa 3D e il risultato è veramente pregevole; in secondo luogo perché ha deciso di mettere i file .STL delle 6 parti di Tesla Supercharger a disposizione di tutti. Si può infatti effettuare il download dal suo sito, basta CLICCARE QUI.
Ti è stato utile questo articolo? L’hai trovato scontato? Hai qualcosa da aggiungere? 
Condividilo sui social network e/o lascia un commento!
Tesla Supercharger, dalle auto allo smartphone grazie alla stampa 3D ultima modifica: 2016-03-14T10:40:49+00:00 da Fabrizio Scalco

Share this post