Un’altra FlashForge Creator Pro: premiamo l’affidabilità

La seconda FlashForge Creator Pro di MonzaMakers.

Un’altra FlashForge Creator Pro: premiamo l’affidabilità

Su quale stampante 3D puntare per allargare il nostro parco macchine a tecnologia FDM (Fused Deposition Modeling)? Non ci abbiamo messo molto a decidere, la scelta è ricaduta su un prodotto di assoluta affidabilità: la FlashForge Creator Pro. O meglio, la nostra seconda FlashForge Creator Pro.
La seconda FlashForge Creator Pro di MonzaMakers.
Le due FlashForge Creator Pro di MonzaMakers.
È proprio a partire dalla nostra esperienza e dalle nostre innumerevoli stampe, infatti, che abbiamo deciso di investire su questo gioiello; perché per noi di gioiello si tratta, visto che in un anno e mezzo di possesso – a differenza di altre nostre stampanti 3D – questo portento cinese non ci ha mai dato un problema, né con le stampe (abbiamo provato PLA, ABS, PETG, Flex, Nylon, LayWood) né a livello meccanico. Non di rado abbiamo anche azionato due estrusori e anche in questo caso il risultato è stato positivo. E contate che abbiamo utilizzato dagli albori di MonzaMakers più di 6 chilometri di filamento per un totale di quasi 1.500 ore di stampa.
Lo schermo della prima FlashForge Creator Pro di MonzaMakers.
D’altronde basta dare un’occhiata al parere del popolo dei makers per rendersi conto di quanto sia apprezzata. La scheda della FlashForge Creator Pro su 3D Hubs parla chiaro: la valutazione complessiva (a gennaio 2016) recita 8,7 su 10. Mica male, a maggior ragione se si analizzano i voti alle varie specifiche. Spiccano infatti due 9,3 su 10: quello che riguarda la qualità di stampa (print quality) e quello riferito alla qualità/affidabilità della struttura (build quality)… e da parte nostra non possiamo che essere d’accordo con questi giudizi. Anche l’8,9 medio dato al tasso delle stampe fallimentari (failure rate) lascia intendere come la FlashForge Creator Pro sia affidabile, senza contare che il fallimento di una stampa può dipendere da fattori esterni alla macchina. E infatti alla voce ‘affidabilità’ (reliability) è assegnato un ottimo 8,6. Un po’ più basso, anche se di pochissimo, è il voto medio riservato alla facilità d’uso: 7,8, ma noi non ci troviamo molto d’accordo. Le avremmo dato un pizzico di più, pensando anche alla semplicità con cui è possibile cambiare il filamento (rigorosamente di diametro 1,75 mm), soprattutto in confronto ad altre stampanti 3D in nostra dotazione, come la Delta 20×40 Wasp, ad esempio.
Il piatto della seconda FlashForge Creator Pro di MonzaMakers.
Il piatto della seconda FlashForge Creator Pro di MonzaMakers.
In attesa di testare anche gli altri prodotti di quest’azienda – quelli presentati al CES 2016 di cui abbiamo già parlato nel nostro blog – ci godiamo insomma le due FlashForge Creator Pro e il loro piatto da 22.5 x 14.5 x 15 cm.
Ti è stato utile questo articolo? L’hai trovato scontato? Hai qualcosa da aggiungere? 
Condividilo sui social network e/o lascia un commento!
Un’altra FlashForge Creator Pro: premiamo l’affidabilità ultima modifica: 2016-02-01T11:37:56+00:00 da Fabrizio Scalco

Share this post