Mcor ARKè, la prima stampante 3D desktop a colori

Mcor ARKè, la prima stampante 3D desktop a colori del mondo.

Mcor ARKè, la prima stampante 3D desktop a colori

“Una piccola stampante con grandi idee”, così la Mcor Technologies descrive l’ultima sua creazione, che da previsioni dovrebbe essere lanciata sul mercato a partire da luglio 2016: la Mcor ARKè.
Questa stampante 3D le grandi idee ce le ha per davvero, come svelato a Las Vegas dai vertici della società produttrice, durante il CES 2016 (la più importante fiera del Nord America a tema tecnologia ed elettronica, di cui abbiamo già parlato in occasione della presentazione della Polaroid ModelSmart 250S): la Mcor ARKè è infatti ad oggi la prima stampante desktop a colori del mondo.
Già di per sé questo rappresenta un’innovazione incredibile; basti pensare alle tantissime realizzazioni professionali e consumer che diventano davvero accessibili a tutti, stampate full color, ovvero con colore fotorealistico utilizzando tutto lo spettro dei colori, approvato dall’ICC (International Color Consortium).
Ma ci sono altri aspetti della Mcor ARKè da sottolineare, come la particolarità di non emettere particelle nocive o sostanze tossiche durante la stampa 3D: il materiale utilizzato è infatti la carta, che viene semplicemente depositata a strati, incollata e tagliata su misura con delle lame simili a quelle del rasoio per la barba. Per questo è ideale per essere utilizzata in ufficio, piuttosto che in una classe piena di studenti.
Una stampante 3D Mcor ARKè, che utilizza la carta, aperta.
Questa particolare tecnologia di prototipazione rapida, unita alla vastissima gamma di colori, rende il prodotto finale estremamente preciso, anche nei più piccoli dettagli. Come se non bastasse la Mcor ARKè è in grado di stampare simultaneamente più modelli 3D (vengono letti dalla macchina i formati .stl, .obj, .vrml, .dae, .3mf) con grande facilità grazie alla tecnologia ‘plug and play’.
Come prevedibile, la Mcor ARKè ha un software esclusivo, Mcor Orange, che funziona sia con Mac che con Windows e permette ai makers di tenere sotto controllo tutti i passaggi della produzione additiva, dal progetto al caricamento, dalla gestione alla personalizzazione fino al monitoraggio della stampa 3D. Inoltre l’azienda statunitense (con il quartiere generale in Irlanda) ha pensato anche agli smartphone: è infatti possibile cimentarsi con il design 3D e tenere sotto controllo la Mcor ARKè da remoto grazie alla Mcor Mobile App, applicazione funzionante sia su iOS che su Android.
Infine veniamo ai numeri della Mcor ARKè. La risoluzione è identica per l’asse X, l’asse Y e l’asse Z e si attesta sui 100 micron. La dimensione del piatto è di 240 mm x 205 mm x 125 mm.
Ti è stato utile questo articolo? L’hai trovato scontato? Hai qualcosa da aggiungere? 
Condividilo sui social network e/o lascia un commento!
Mcor ARKè, la prima stampante 3D desktop a colori ultima modifica: 2016-01-08T10:09:30+00:00 da Fabrizio Scalco

Share this post