CES 2016: FlashForge lancia tre nuove stampanti 3D

Le tre nuove stampanti 3D della FlashForge presentata al CES 2016: Creator Pro, Explorer DLP, Guider II.

CES 2016: FlashForge lancia tre nuove stampanti 3D

FlashForge, il colosso cinese della produzione di stampanti 3D, vuole provare a conquistare il mercato occidentale più di quanto non stia già facendo (secondo il rapporto di 3D Hubs relativo al gennaio 2016, ben 950 hubs – ovvero il 4,6% – del totale possiede una FlashForge e la Creator Pro in particolare è la quinta macchina più posseduta nel Nord America e la quarta in Asia e nell’area del Pacifico), presentando tre nuovi prodotti al CES 2016 di Las Vegas.

Il team di FlashForge presente al CES 2016 di Las Vegas.
Nonostante la FlashForge Creator Pro sia valutata – sempre secondo le stime di gennaio 2016 di 3D Hubs – come 12esima stampante 3D al mondo per qualità (e la FlashForge Dreamer segua a ruota, al 14esimo posto), l’azienda cinese nata a Jinhua nel 2011 ha deciso di coccolare i suoi estimatori con tre nuovi modelli (d’altronde qualcuno ‘rinfaccia’ all’azienda di rinnovarsi troppo poco), che sono state mostrate al pubblico proprio durante la più grande manifestazione fieristica del Nord America a tema tecnologico ed elettronico.
Innanzitutto il team di FlashForge ha sviluppato la nuova Creator Pro. Cosa cambia dal suo antenato desktop già tanto affidabile? Innanzitutto il telaio, che è completamente costruito in metallo ed è caratterizzato da un design semplificato che – a sentire l’azienda – permetterà di aumentare le prestazioni della macchina e al tempo stesso garantire un migliore rapporto qualità/prezzo.
La nuova FlashForge Creator Pro presentata dall'azienda cinese al CES 2016.
La seconda novità a marchio FlashForge è la Guider II, evoluzione della precedente Guider 3D industriale. A questa interessante stampante 3D sono state applicate lampade a LED blu e la copertura per la parte superiore della macchina. Inoltre, rispetto alla versione precedente che come dimensioni del piatto era di 250x250x200 mm, l’altezza è stata aumentata di 100 millimetri per dare la possibilità di stampare oggetti più grandi: in soldoni, l’altezza è passata da 200 millimetri a 300 millimetri. Entrando invece nel tecnico, un’altra novità è rappresentata dalla sostituzione dell’asta filettata con una vite a sfere per garantire una mobilità ancora più fluida del piatto di stampa, che – tra l’altro – presenta a sua volta una modifica: la lastra di metallo è stata sostituita con l’alluminio. FlashForge parla con orgoglio della Guider II e afferma con sicurezza che rispetto alla vecchia Guider 3D la precisione di stampa sia aumentata… e di parecchio. Peccato per la ‘pecca’: l’unico materiale supportato è il PLA (Acido polilattico).
La nuova FlashForge Guider II presentata dall'azienda cinese al CES 2016.
Infine, la terza e ultima stampante 3D presentata da FlashForge al CES 2016 è la nuova Explorer DLP, anche in questo caso un’evoluzione del modello precedente. Il nuovo sistema applicato sulla macchina usa un motore ottico che assicura una migliore uniformità di luce (che può raggiungere risoluzioni fino a 1920P x 1080P). E visto che anche la praticità ha il suo peso e che ridurre al minimo le fatiche nel maneggiare le varie componenti è sempre ben accetto, l’impresa cinese ha modificato anche la vasca che contiene la resina: la rimozione rapida e la sostituzione della resina ora può avvenire con molta più facilità e più velocità. Inoltre è stata aumentata la larghezza e un’allarme e stato aggiunto alla spia che avvisa il maker utente quando la resina viene esaurita.
La nuova FlashForge Explorer DLP presentata dall'azienda cinese al CES 2016.
La nuova FlashForge Explorer DLP presentata dall'azienda cinese al CES 2016.
Ti è stato utile questo articolo? L’hai trovato scontato? Hai qualcosa da aggiungere? 
Condividilo sui social network e/o lascia un commento!

CES 2016: FlashForge lancia tre nuove stampanti 3D ultima modifica: 2016-01-14T11:32:48+00:00 da Fabrizio Scalco

Share this post